sabato 15 marzo 2014

Gipi unastoria, anzi due

Ennesimo gran fumetto di casa Coconino Press. Viene da un autore italiano ormai di autentico culto, Gipi: unastoria, tutto attaccato, non è un refuso, ma in realtà sono due. Due storie intimamente intrecciate, come quella di uno scrittore in crisi, trovato nudo per strada mentre farnetica, e per questo ricoverato in una clinica, accanto a quella della trincea di poveri uomini nel tritacarne della Prima guerra mondiale.
SUL SITO DI SMEMORANDA LA MIA RECE COMPLETA
QUI SOTTO ALCUNE IMMAGINI DALSITO COCONINO PRESS


Etichette: , , , , , , , ,

21 Commenti:

Alle 16 marzo 2014 09:03 , Blogger Elle ha detto...

Ah sì, quest'anno ne son passati cento dallo scoppio della prima guerra, e tu, con le tue chicche a fumetti, sei sempre puntualissimo. Più tardi mi leggo la recensione e guardo più nei dettagli i bei disegni, che sembrano fatti con gli acquerelli.

 
Alle 16 marzo 2014 13:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai ragione Elle, pensa che non me lo ricordavo, è stato un caso :)... ed è vero, sembrano acquerelli.

 
Alle 16 marzo 2014 13:19 , Blogger Maura ha detto...

Ciao Ally;-) come sempre un'ottima recensione, la sua essenzialità mi coinvolge maggiormente.
Buona domenica!

 
Alle 16 marzo 2014 16:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie,anzi: miao...

 
Alle 16 marzo 2014 16:23 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Bella recensione, invoglia anche me che non sono un'appassionata di graphic novel.

 
Alle 16 marzo 2014 16:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, io l'ho trovato impeccabile nella sua essenzialità... dice molte cose, intrecciando due storie, che alla fine sono una.

 
Alle 16 marzo 2014 16:51 , Blogger Felinità ha detto...

Ha immagini splendide, molto coinvolgenti e sfumate. Mi ha molto colpita. saluti felini

 
Alle 16 marzo 2014 18:48 , Blogger Alligatore ha detto...

S', è vero: la forza delle immagini. Saluti alligatoriani.

 
Alle 16 marzo 2014 18:49 , Blogger redcats ha detto...

bello!

 
Alle 16 marzo 2014 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Un sacco bello! :)

 
Alle 17 marzo 2014 00:16 , Blogger Elle ha detto...

Ma come non te lo ricordavi!
Il disegno che mi piace di più è quello di copertina. Bella anche la recensione e mi piace il dettagli del finale di speranza.. promette bene, informare sul passato ma non chiudersi al futuro. Più o meno ;)

 
Alle 17 marzo 2014 00:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Me la ricordo come data, Elle, apprezzando la Storia del Novecento come sai, ma non avevo in mente l'anniversario.
Sì, la storia del libro è ambientata oggi, ma ha radici in quella guerra (non dico di più, per non rovinare la sorpresa a chi la leggerà).

 
Alle 17 marzo 2014 12:49 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

Autore pisanooo! Le storie di guerra mi interessano sempre poi, perchè i sentimenti sono netti e sinceri, non ingannatori come nei rmanzi d'amore... poi le storie se affondano le radici e prendono vita dalla Storia... per me molto meglio.. peccato che essendo molto povera non mi posso mai permettere i libri a fumetti, ma mi garberebbe, l'ho sfogliato tante volte il libreria..

 
Alle 17 marzo 2014 14:29 , Blogger Beatrix Kiddo ha detto...

se passi da me in serata troverai un premietto

 
Alle 17 marzo 2014 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena
Sì, molti fumetti sono preziosi e costosi, questo vale molto. Molto bello e centrato il tuo pensiero "... le storie se affondano le radici e prendono vita dalla Storia..." Non saprei dirti se i romanzi d'ammmore siano più ingannatori, di certo, questo, non lo è.
@Beatrix Kiddo
Ahio, arrivo solo ora ma arrivo... a prendere il premietto. Grazie.

 
Alle 18 marzo 2014 09:37 , Blogger Ciccola ha detto...

Bellissime tavole. La tua recensione preferisco leggerla dopo aver letto il libro, ma già da quello che hai scritto qui so già che mi piacerà.

 
Alle 18 marzo 2014 09:58 , Blogger Nella Crosiglia ha detto...

Disegni realmente notevoli e degni di tutto lo spessore che tu racconti sia nel blog sia in Smemoranda...
Da leggere senza alcun dubbio, ma da ammirare anche con gli occhi!!
Grazie come sempre per queste "chicche" grande Alli...
Un forte abbraccio!

 
Alle 18 marzo 2014 20:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ciccola
Hai ragione, a volte leggo (o vedo un film), senza leggere nulla, per godermelo come fosse la prima volta, solo per me...
@Nella
Grazie a te Nella, fa sempre piacere leggerti qui o da te...

 
Alle 20 marzo 2014 00:19 , Blogger George ha detto...

Solo le immagino valgono l'acquisto. Grazie Ally, bella rece.

 
Alle 21 marzo 2014 21:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te ... sì, immagini che parlano da sole.

 
Alle 27 marzo 2014 11:36 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

io che ho letto un gran numero di libri di guerra posso dire, nel mio piccolo che, quando c'è un sentimento è sempre sincero...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page