lunedì 7 ottobre 2013

Due parole con i Julie’s Haircut

Gradito ritorno quello dei Julie’s Haircut, che più di tre anni fa presentarono qui Our Secret Ceremony, e tornano in palude per parlare del nuovo Ashram Equinox, in uscita ufficiale venerdì 11 ottobre. Un album del quale si vocifera già molto (lo potete ascoltare in streaming gratuito sul sito di XL, cliccate qui), per l’originalità della scelta di fare un disco esclusivamente strumentale: un continuum di suoni, a tratti esplicitamente rock, a tratti jazz, di elettronica minimale, etnica, etica, epica, pathos … tutto decisamente psichedelico, inconfondibile marchio di fabbrica della band emiliana. Ascoltandolo, come sto facendo ora, sembra proprio di fare un viaggio, sì proprio uno di quei viaggi
Sesta uscita per i Julie’s Haircut  questa volta targata Woodworm e Santeria, due label mito per la vera musica indipendente italiana, Ashram Equinox gioca molto sul concetto del doppio, sugli opposti (che si toccano), fin dal titolo. Mistico e sensuale, orientale e occidentale, casto e sessuale, non si serve delle parole, ma solo dei suoni, perché descrivere concetti così le parole sono inadeguate. Solo strumenti musicali, o la voce umana usata come uno strumento, per creare una vera e propria opera rock, da ascoltare con la mente e il corpo, una delle uscite più importanti dell’anno. E allora parliamone, chiapperi! Pronti?  
PERCONOSCERLI MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

171 Commenti:

Alle 7 ottobre 2013 21:32 , Anonymous Scarfo_Julies ha detto...

Io ci sono

 
Alle 7 ottobre 2013 21:33 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Ciao, io ci sono.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

... io sto già volando con la vostra musica.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Julie's ... bentornati in palude.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:33 , Anonymous Scarfo_Julies ha detto...

:-D

 
Alle 7 ottobre 2013 21:33 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Ciao alligatore

 
Alle 7 ottobre 2013 21:34 , Anonymous Scarfo_Julies ha detto...

Grazie

 
Alle 7 ottobre 2013 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Sto già volandodicevo con Ashram anzi, dentro ...

 
Alle 7 ottobre 2013 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

... sembra un disco in 3 D ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Decisamente sì... piacevole, onirico. Un buon trip.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:37 , Anonymous Scarfo_Julies ha detto...

Ho provato il log con Google ma mi mette "unknown", torno al nickname.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Ho visto, ho visto ... va bene così allora ...manca la faccia del cane, ma fa lo stesso ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 21:39 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Ciao ci sono anch'io

 
Alle 7 ottobre 2013 21:39 , Anonymous Scarfo_Julies ha detto...

Eh si, non so come farla uscire ;-)

 
Alle 7 ottobre 2013 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Luca, benvenuto in palude ... c'è quasi tutta la band questa sera... grandi!

 
Alle 7 ottobre 2013 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, che dite? ... parliamo di questo viaggio, dei quali siete gli artefici? parliamo di Ashram Equinox?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:42 , Blogger Elle ha detto...

Ci sono anche io. Le premesse mi piacciono, il continuum strumentale mi piace :)

 
Alle 7 ottobre 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, ti piacerà ...

 
Alle 7 ottobre 2013 21:42 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Parliamone, intanto ho trovato (forse) la faccia (da cane).

 
Alle 7 ottobre 2013 21:43 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

grande scarfo

 
Alle 7 ottobre 2013 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, fantastica, una faccia rinnovata (nella continuità).

 
Alle 7 ottobre 2013 21:43 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Ciao Elle. Anch'io voglio la faccia.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:43 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Non riesco a governare il geek che è in me.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Ashram Equinox?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

... così, a bruciapelo.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:44 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Ciao Elle

 
Alle 7 ottobre 2013 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Ashram Equinox? ... chi lo vuole rivelare?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:47 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Tutti vorremmo una faccia

 
Alle 7 ottobre 2013 21:47 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

E' nato bicefalo come i feti dei Musei Civici dove lo abbiamo presentato

 
Alle 7 ottobre 2013 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Un disco bicefalo ...non c'è dubbio.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:48 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

E' stata una gestazione lunga, più di nove mesi

 
Alle 7 ottobre 2013 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

... e il termine "rivelazione" ben si adatta, o no?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:50 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Le prime registrazioni - la versione embrionale di "Ashram" - risalgono all'agosto 2011. Anzi forse l'idea che poi è sfociata in "Tarazed" è addirittura dell'estate 2010, o ricordo male Luca?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi una gestazione lunga ... anche in questo non un disco normale.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:51 , Blogger Elle ha detto...

Davvero avete presentato il disco nei musei?? I musei di medicina, coi feti?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:51 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Quindi una gestazione sicuramente più lunga di quella dell'elefante asiatico, che mi risulta essere il mammifero con la gestazione più lunga con 645 giorni.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:52 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Si Elle, un luogo affascinante e inquietante al tempo stesso.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

... per questo, è anche orientaleggiante ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 21:52 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

In pratica per un paio d'anni abbiamo lavorato su tante cose, molte sono state buttate, altre accantonate, e 4 pezzi sono finiti nell'ep The Wildlife Variations del 2012. Un paio di tracce in lavorazione dal materiale 'scartato' sono diventate in seguito le prime due tracce del nuovo disco, "Ashram" e "Taraze", in una forma molto diversa dall'originale.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:54 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Non sono in grado di datare le registrazioni con precisione, ma sicuramente suoni che provengono dal 2010 ci sono finiti dentro, ah ah

 
Alle 7 ottobre 2013 21:54 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Poi dall'autunno dell'anno scorso abbiamo ripreso a lavorare con una certa regolarità in sala prove e in studio, e in pratica tra ottobre 2012 e la primavera di quest'anno sono nati gli altri sei pezzi del disco, che insieme ai due più vecchi sono andati a formare la "suite".

 
Alle 7 ottobre 2013 21:55 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Abbiamo presentato il disco ai Musei Civici di Reggio Emilia. Sono musei naturalistici, di stampo ottocentesco. Contengono animali impagliati, insetti, scheletri... e anche una stanzina degli orrori con reperti medici di ogni tipo.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico ... chissà se a Berlino c'è un museo così. Elle ci scrive da Berlino.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:56 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Mi hanno detto che ci sono anche dei genitali sotto formalina, ma non li ho visti personalmente.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Meglio, mi fa orrore solo a pensarci...

 
Alle 7 ottobre 2013 21:57 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Io vorrei vedere quello di Rasputin, vi ricordate in che museo è?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:57 , Blogger Elle ha detto...

Ecco, io ho problemi col sito di XL (come sempre), Ashram nella compilation però l'ho trovata e mi piace molto!!

 
Alle 7 ottobre 2013 21:58 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Credo proprio di sì - il museo intitolato a Humboldt direi: http://it.wikipedia.org/wiki/Museum_f%C3%BCr_Naturkunde

 
Alle 7 ottobre 2013 21:58 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Eh si, il plug-in Silverlight è una pugnetta assurda, nemmeno a me va.

 
Alle 7 ottobre 2013 21:59 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Scarfo intendi i genitali di Rasputin?

 
Alle 7 ottobre 2013 21:59 , Blogger Elle ha detto...

Sì sì, Alli, c'è alla Charitè, il più antico ospedale di Berlino, mi hanno detto che è su più piani, e moolto inquietante (io non ci son mai stata).

 
Alle 7 ottobre 2013 21:59 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Humboldt!

 
Alle 7 ottobre 2013 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? …mistico, sensuale, in apparente contrapposizione.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:00 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

@Nic: Yes, proprio quelli
@Elle: Puoi sentirlo integralmente anche su Spotify, giusto Luca?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:00 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Contrapposizione in che senso?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:01 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Andrea Pomini nella sua recensione ha avanzato una teoria perfetta per il titolo. Nicola, ci avevi pensato? (adesso faccio le domande io)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:02 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Spotify: https://play.spotify.com/album/74pvIPqDyValsxzOzyHxgo

 
Alle 7 ottobre 2013 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Nel senso che c'è qualcosa di mistico, di spirituale, cone Ashram e qualcosa di terreno, più fisico (ma anche no) come Equinox ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ora cerco la rece di Pomini ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:03 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Io non l'ho ancora letta la recensione di Andrea, cos'ha detto?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:04 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

In realtà no, il disco di Alice non lo conosco e (ahimé) neppure "Equinox" di Coltrane. Ma magari sono influenze che agiscono a livello inconscio.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:04 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Be', l'equinozio è comunque un evento cosmico. E l'eremo è qualcosa di spirituale, ma anche di molto chiuso, raccolto, intimo.
Per cui la doppia valenza, se c'è, è addirittura all'interno degli stessi termini.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:04 , Anonymous Anonimo ha detto...

E' nata prima la musica o il testo?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:05 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

C'è un disco di Alice (quella di per Elisa) che si chiama Ashram?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:06 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Nella recensione Pomini ha ricordato che "Huntington Ashram Monastery" è un disco di Alice Coltrane e "Equinox" uno standard di John Coltrane.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:06 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Andrea cita il brano "Huntington Ashram Monastery" di Alice Coltrane e il brano "Equinox" di suo padre John. Affascinante. Nemmeno io conoscevo quel pezzo di Alice, mentre sono un grandissimo fan del brano del padre, contenuto in Coltrane's sound, se non sbaglio

 
Alle 7 ottobre 2013 22:07 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Cazzo, sarebbe stato più figo se fosse stato di Alice (quella di per elisa).

 
Alle 7 ottobre 2013 22:07 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Coltrane's Sound ce l'ho, ora lo cerco.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:07 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

ah, che poi quello di Alice è un album, non un pezzo? Va recuperato.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Tesi molto affascinante, bravo Pomini.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:08 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

"Equinox" io ce l'ho anche fatta da Paharaoh Sanders, in un album degli anni 80. L'album è terribile, ma quel pezzo spacca

 
Alle 7 ottobre 2013 22:08 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Più che contrapposizione, Alligatore, noi la vediamo nei termini junghiani di "congiunzione degli opposti" - quindi magari "giustapposizione" è un concetto più appropriato.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:09 , Blogger Elle ha detto...

In quello di storia naturale che dice Nicola ci sono i dinosauri, è amatissimo dai bambini; quello che dico io (qui) è vietato ai minori di sedici perché è molto crudo.. diciamo così.
Ora provo 'sto Spotify, grazie Luca!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

... è sicuramente un disco a più strati, con più letture, e il fisico e lo spirituale, si trovano in entrambi i termini, quindi anche un titolo a più strati.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, junghiano ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:10 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Comunque vedi lo Zeitgeist??
La sincronicità!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:11 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Adesso che me lo dite "Coltrane's Sound" ce l'ho pure io, gran disco. Occhio ceh stiamo per entrare nella fase nerd dei Julie's: Alice è la moglie di Coltrane, non la figlia.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Io mi sono persa: chi è che fa le domande adesso?
(Spotify non accetta il mio nome..)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:13 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Ragazzi mi è partita The Tarot (l'originale) su Itunes, che trip.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:13 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Certe mogli... come Betty Davis.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:13 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

diomama la figlia la madre il padre saorry

 
Alle 7 ottobre 2013 22:14 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Grandissima Betty

 
Alle 7 ottobre 2013 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Qui non vorrei si toransse a Freud, e al complesso di Edipo ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo vostro cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? … meglio togliere il fosse.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:15 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Tutti facciamo domande e nessuno risponde

 
Alle 7 ottobre 2013 22:16 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Comunque tornando al titolo: a noi piace spesso trovare motivazioni dietro le nostre scelte "estetiche", ma in realtà quasi sempre nascono come intuizioni. E preferiamo pensare che ognuno sia libero di interpretarle come vuole.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:16 , Blogger Elle ha detto...

Oppure rispondete tutti, ma a domande non fatte ;)
Io sono riuscita finalmente a giustappormi con la vostra musica!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:16 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Non è un concept album, se per concept album si intende la strutturazione meditata di un concetto predefinito.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Però i pezzi sono legati, anche se in contrapposizione ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:18 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Diciamo che noi il concetto lo scopriamo man mano durante la lavorazione del disco, e il "senso" lo troviamo epifanicamente.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:19 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Mmm... non so se concept è il termine giusto. Non che non li ami, eh... Ma nel caso di Ashram non essendoci testi forse concept non è la parola più adatta. Quando l'abbiamo registrato non c'era una idea che facesse da collante, se non quella di realizzare un disco strumentale dove le tracce fossero collegate tra di loro. Poi a posteriori un senso ce l'abbiamo trovato.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Un modo decisamente zen ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:20 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Non c'è un'idea pregressa di realizzare esattamente quel percorso sonoro che compone il disco. Il percorso prende forma man mano che le parti vengono composte e registrate, diciamo che è un'animale che in qualche modo si autoalimenta mentre noi lo stiamo ad accudire.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:21 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Ad esempio Pasquale De Sensi, che ha curato la grafica del disco, ascoltando i brani in lavorazione li ha decsritti come un "viaggio nell'interiorià", mi sembra una definizione azzeccata.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

... e questo succede anche nell'ascolto. Sembra un disco diverso ad ogni ascolto. Un animale che si autoalimenta anche nell'ascolto.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi sì, mi trovo in sintonia con De Sensi...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:22 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

"Sembra un disco diverso ad ogni ascolto" - grazie!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:23 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Scarfo cosa stai guardando? Pechino Express?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Qualcuno però ha citato i genitali di Rasputin, in che modo hanno contribuito alla stesura dei brani?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:24 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Il fatto è che secondo me nella nostra musica non c'è UNA melodia, UN tema portante, un cantabile. C'è un'armonia di voci che si incrociano in contrappunto e generano un "ambiente sonoro". Io sono convinto che l'ascoltatore possa sentire una melodia piuttosto che un'altra a seconda del suo punto di attenzione. E questo ovviamente può cambiare ad ogni ascolto.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:24 , Blogger Elle ha detto...

Avvolge e accompagna, un disco per la solitudine voluta.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:25 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Non ci crederete mai con chi discutevo oggi di questo aspetto ahaha

 
Alle 7 ottobre 2013 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Dei genitali di Rasputin nella vostra musica?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che alto e basso convive in questo disco ... e si potrebbe continuare all'infinito.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:27 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

No, i genitali di Rasputin li ho tirati fuori io prima perchè anche quelli sono in un museo ma purtroppo non a reggio Emilia).

 
Alle 7 ottobre 2013 22:27 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

I genitali di Rasputin sono un'importante esempio del dualismo di cui sopra.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:27 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

No, Pechino purtroppo stasera non c'è. Sto guardando l'illusionista Dynamo a Rio de Janeiro.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:28 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Anonimo: sono la fonte di ispirazione principale del disco :-). Per la cronaca, sono esposti in un museo di San Pietroburgo...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:28 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

E comunque a rasputin sarebbe piaciuto questo disco. L'avrebbe usato sicuramente.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:29 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Scarfo sei sempre il numero uno.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

"Avvolge e accompagna", diceva Elle, e mi sembra una buona definizione... e anche quello che diceva Luca, sui diversi punti di attenzione (essendo un disco a più strati, ribadisco io), mi trova concorde.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito, si parlava prima della copertina. Direi molto in linea con il cd, come del resto da sempre ci avete abituati. Opera del trentenne Pasquale De Sensi, appunto, che oltre alla copertina ha disegnato anche per il booklet. Come è nata questa collaborazione? Sono opere nate appositamente per Ashram Equinox?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:31 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

L'illusionista Dynamo!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:32 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Avvolge e accompagna non è male, bella definizione Elle.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:33 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Esattamente un anno fa ho visto, per caso, una mostra di Pasquale. Le sue opere mi hanno colpito subito, le ho fatte vedere al gruppo e abbiamo provato a contattarlo chiedendogli se voleva "donarci" un suo lavoro per la copertina. Ha fatto molto di più: ne ha creati diversi nuovi mentre il disco veniva registrato, quindi in sostanza lavorando insieme a noi.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti c'è molta sintonia ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di Ashram Equinox? … che vi piace di più fare live? Oppure, per questo disco, soprattutto per questo disco, non ha senso dividere in pezzi?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:37 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Ah ah, l'Illusionista Dynamo :D

 
Alle 7 ottobre 2013 22:37 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Ah ah, l'Illusionista Dynamo :D

 
Alle 7 ottobre 2013 22:38 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Sicuramente ognuno, come sempre, avrà le sue preferenze. In questa fase comunque lo intendiamo più che altro come una sorta di traccia unica, ed è così che lo proporremo dal vivo.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:38 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Io trovo che Ashram sia il pezzo ideale per aprire il live, ed 'è anche uno dei miei preferiti da suonare.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:39 , Blogger Elle ha detto...

A me fa questo effetto..

 
Alle 7 ottobre 2013 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Non a caso apre il cd ... è tra i miei preferiti Ashram, assieme a Taarna ... però è un'operazione ardua, scindere il cd in pezzi. Da chirurghi (o macellai)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:42 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

"Ashram" è stato il più complesso da portare a termine... forse nella storia dei Julie's.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:42 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Si è il prologo del racconto :-)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:43 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Riguardo ad Ashram io sono più che altro orgoglioso che siamo riusciti a portarla a casa e in una forma che mi soddisfa appieno. E' stato un pezzo dalla gestazione lunghissima, e in qualche modo forse è un microcosmo all'interno del cosmo del disco, anche lui con un suo fluire e attraversare diversi momenti.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Si sente questo, si sente che è uno dei pezzi più stratificati ...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd esce con due label indipendenti nel vero senso della parola, quali Woodworm e Santeria. Perché questa scelta di uscire con queste due? Come è nata l’idea?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:46 , Blogger Elle ha detto...

Anche a me piace molto Ashram, i primi due minuti soprattutto. Ma anche Equinox. Ma anche TUTTI.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:47 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

"Anche a me piace molto Ashram, i primi due minuti soprattutto." Sul serio?

 
Alle 7 ottobre 2013 22:49 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Woodworm aveva già co-prodotto il nostro precedente EP "The Wildlife Variations", hanno ascoltato quello che stavamo facendo e gli è piaciuto, quindi abbiamo proceduto, dal momento che si è poi concretizzata una collaborazione con Santeria e con Rough Trade per una distribuzione all'estero.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

I primi minuti sono i più onirici direi...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi riferivo ad Ashram ovviamente...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove avete presentato/presenterete l’album? ....
So che avete fatto dei video voi (uno per ogni pezzo), montando vario materiale... non so se sono proiettati anche durante i live.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:53 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Certo, ci stupisce (favorevolmente) che quella sia la parte preferita dell'ascoltatrice Elle :)
Recupera la versione che si intitola "Asioli" contenuta nella compilation inglese "Strange Fish vol. 2". Lì la parte iniziale è molto più estesa.

 
Alle 7 ottobre 2013 22:54 , Blogger Elle ha detto...

Sì Nicola (scusate sono lenta stasera).

 
Alle 7 ottobre 2013 22:54 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Nella prima versione quell'intro ne durava circa cinque...

 
Alle 7 ottobre 2013 22:54 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

I nostri concerti si trovano qui: http://www.julieshaircut.com/?page=tours

 
Alle 7 ottobre 2013 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, seguiremo l'evolversi del live sui vostri spazi web, per venire a vedervi live ... anche in qualche altro museo ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:57 , Blogger Elle ha detto...

Manca Berlino! Dai, il museo dei bicefali vi aspetta!!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:57 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Gli otto video dei pezzi saranno pubblicati su Youtube a partire dal 10 ottobre, a cadenza regolare, fino a novembre (se non ricordo male)

 
Alle 7 ottobre 2013 22:58 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Magari potresti darci una mano tu, Elle!

 
Alle 7 ottobre 2013 22:59 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Scarfo, io vado a farmi un panino, prendi le redini.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 7 ottobre 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Intanto che Luca si fa un panino, pensateci ... qualcosa di non detto.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:01 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Andate a vedere l'Obludarium se passa dalle vostre parti!

 
Alle 7 ottobre 2013 23:01 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Tornando ai video: quando la situazione logistica ce lo permetterà, alcune proiezioni accompagneranno il live, ma non è una situazione che si potrà sempre verificare.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:02 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Elle è da un po' che abbiamo in mente una data a Berlino, siamo aperti a suggerimenti e idee sulle location.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

L'Obludarium?

 
Alle 7 ottobre 2013 23:02 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

In the gloom the fold gathers the light about it.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:03 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Citazione errata... ecco quella giusta

 
Alle 7 ottobre 2013 23:03 , Blogger Elle ha detto...

Sono ancora solo una semplice ascoltatrice.. al massimo riesco a ricordarmi il nome di due locali in cui sono andata per dei concerti ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 23:03 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

In the gloom the gold gathers the light about it.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:04 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

https://www.google.it/search?q=obludarium&es_sm=119&tbm=isch&tbo=u&source=univ&sa=X&ei=kSFTUpqYF8TnswaepIHADw&ved=0CDMQsAQ&biw=1438&bih=779&dpr=1

 
Alle 7 ottobre 2013 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Trovate un sacco di immagini ... finale dilatato/dilatante.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Altro da aggiungere Julie's?

 
Alle 7 ottobre 2013 23:07 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Non saprei Alligatore, abbiamo detto molto...

 
Alle 7 ottobre 2013 23:09 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=W0bidd0Uhvk

 
Alle 7 ottobre 2013 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, abbiamo detto molto ... non ci resta che ascoltare ...

 
Alle 7 ottobre 2013 23:09 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Anyone can run to excesses / It is easy to shoot past the mark / It is hard to stand firm in the middle.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah See you later alligator grazie del video Luca ;)

 
Alle 7 ottobre 2013 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Qui, tra video, citazioni colte, rimandi alti e bassi, mi sto perdendo ... serata a più strati in palude, come Ashram Equinox.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Julie's Haircut... grazie Elle, e anonimi vari.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:12 , Blogger Elle ha detto...

Grazie per la compagnia musicale, buonanotte!

 
Alle 7 ottobre 2013 23:14 , Anonymous Luca_Julies ha detto...

Grazie a voi ciao

 
Alle 7 ottobre 2013 23:14 , Anonymous Nicola_Julies ha detto...

Grazie a voi! Ciao!

 
Alle 7 ottobre 2013 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Julie's Haircut.

 
Alle 7 ottobre 2013 23:16 , Blogger Scarfo_Julies ha detto...

Grazie ragazzi, buonanotte!

 
Alle 8 ottobre 2013 11:00 , Blogger Ernest ha detto...

:-)

 
Alle 9 ottobre 2013 12:35 , Blogger Andrea ha detto...

Superchicca questa!

Grande Ally.

 
Alle 9 ottobre 2013 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

;)))))))))))))))))))

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page