lunedì 6 febbraio 2012

L'uomo che amava il cinema

 

Tre film al giorno, tre libri alla settimana, dei dischi di grande musica faranno la mia felicità fino alla mia morte.
Francois Truffaut (6.2.32- 21.11.84)

Etichette: , , ,

24 Commenti:

Alle 6 febbraio 2012 06:32 , Blogger Roberto RobyDick Rotunno ha detto...

quella frase campeggia da me... nella versione più estesa che mi fornì l'amico harmonica:
Amo le Arti e in particolare il cinema, ritengo che il lavoro sia una necessità come l’evacuazione degli escrementi e che chiunque ami il suo lavoro non sappia vivere.
Tre film al giorno, tre libri alla settimana, dei dischi di grande musica basteranno a fare la mia felicità fino alla morte, che un giorno dovrà pure arrivare e che egoisticamente io temo.

 
Alle 6 febbraio 2012 07:35 , Blogger Harmonica ha detto...

Guarda, è stato il primo artista a cui ho reso omaggio la prima volta che sono stato a Parigi. Ancor prima di Jimmone.

 
Alle 6 febbraio 2012 08:00 , Blogger Lucien ha detto...

Sottoscrivo! Mi accontenterei anche di due film al giorno. La musica... beh, quella non manca mai.

 
Alle 6 febbraio 2012 08:20 , Blogger Andrea ha detto...

....ah I pugni in tasca...

 
Alle 6 febbraio 2012 12:02 , Blogger Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

wow.

è una frase che esprime a parole, dei desideri che nutro nel profondo.

http://nonsidicepiacere.blogspot.com/

 
Alle 6 febbraio 2012 12:51 , Blogger nella ha detto...

Le sue idee sono sempre state chiarissime....

 
Alle 6 febbraio 2012 13:01 , Blogger pOpale ha detto...

Così si vive! 400 colpi di saluti!

 
Alle 6 febbraio 2012 13:52 , Blogger formichina ha detto...

un grande... grazie per l'omaggio, Alli. un bacio

 
Alle 6 febbraio 2012 14:46 , Blogger Hombre ha detto...

molto bella, preziosa, da tenere a mente.
io, c'aggiungerei, una cosina in quella giornata ideale... ma va bene anche così.

 
Alle 6 febbraio 2012 14:52 , Blogger Ernest ha detto...

da imprimere addosso!

 
Alle 6 febbraio 2012 15:23 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Buon compleanno, Franceschi' :)

 
Alle 6 febbraio 2012 15:45 , Blogger Zio Scriba ha detto...

eheh... una frase contagiosamente intelligente... dopo averla vista da Roby l'ho ritenuta degna di stabile alloggio anche nel linkazzo...
quest'uomo amava il cinema (e i libri e la musica) e io amo quest'uomo! :)

 
Alle 6 febbraio 2012 20:47 , Blogger Blackswan ha detto...

Uno dei più grandi di sempre.Sembrerà strano, ma sono cresciuto coi suoi film. E quella frase...bhe, è il senso della vita...il resto conta poco o nulla.

 
Alle 6 febbraio 2012 21:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@Roby
Hai fatto bene a citarla nella forma estesa, rende ancora meglio l'idea.
@Harmonica
Merita, merita, è stato uno dei primi, assieme a Chaplin, Allen e Buster Keaton ad accendere la mia passione cinefilia.
@Lucien
Sì, purtroppo con i libri sono molto in arretrato, il ragazzino che è in me è molto deluso per questo, sai con sto blog (discorso lungo, che abbiamo già fatto...).
@Andrea
C'è qualcosa di Truffaut ne "I pugni in tasca" (film che adoro), quel qualcosa che bruciava sotto, ben visibile nel cinema della Novelle Vague francese. Concordo.
@Non si dice piacere-La Moda Passa lo Stile
Benvenuto/a nella palude, poi verrò a vedere il tuo blog ... è un desiderio legittimo per tutti, da mettere nella Costituzione, altro che pareggio di bilancio.
@nella
Vero, un uomo con delle idee sul cinema e l'arte, e la vita e ... sempre chiare. Ho visto tutti i suoi film, e ho letto anche molti suoi libri o libri a lui dedicati.
@pOpale
Bella citazione, concordo, quello poi, è il suo film che preferisco, assieme a "Effetto notte" "Jules e Jim" ... anche se poi, amo tutti, ogni suo film c'è un mondo.
@formichina
Se fosse vivo, ti prenderebbe ad esempio per un film, il tuo recente lavoro è un lavoro da personaggio di Truffaut, già l'ho scritto da te ... baci.
@Hombre
Ma quella è per noi sottointesa ... lo era anche per lui, e per la sua splendida ultima compagna, che adoro, Fanny Ardant (un giorno le dedicherò un post).
@Ernest
Il prossimo tatuaggio che mi faccio, ci penso ...
@Grace
Detto da te con quella faccina splendida, è un capolavoro.
@ZioScriba
Credo sia un esempio da seguire, da ragazzino volevo fare il regista, e lui era di sicuro un mio modello, come stile e come idee.
@Blackswan
Ci posso credere, ci posso credere... e concordo, c'è il senso della vita.

 
Alle 6 febbraio 2012 22:48 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sicuramente ha lasciato una traccia nel cinema.

 
Alle 6 febbraio 2012 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Già Cavaliere, una traccia indelebile.

 
Alle 6 febbraio 2012 23:15 , Blogger giacy.nta ha detto...

Mi sento del club tre,tre, ... ( ops, dov'è sulla tastiera il simbolo di infinito ? ). Ciao, Ally!

 
Alle 6 febbraio 2012 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Non lo so giacy, di sicuro c'è in alcuni libri/film/dischi ...

 
Alle 7 febbraio 2012 00:01 , Blogger Felinità ha detto...

Ho sempre sentito la mancanza di Truffaut come quella di un amico,
sapeva esserlo nella vita e sa farcelo vivere ad ogni suo film, pur sapendo come diceva lui che i film sono più armoniosi della vita,perchè non ci sono intoppi nei film, non ci sono rallentamenti. I film vanno avanti come treni nella notte .....
Un bacione paludoso e cinematografico Ally miaooooo

 
Alle 7 febbraio 2012 00:09 , Blogger George ha detto...

Oh, tre cose che non dovrebbero mancare nella vita di nessuno... come ci manca Truffaut invece.

 
Alle 7 febbraio 2012 17:55 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Grande massima di una vita degna d essere vissuta!

 
Alle 7 febbraio 2012 18:46 , Blogger Alligatore ha detto...

@Felinità
Per me è stato molto importante nella formazione culturale, non solo cinema, ma come questa frase lascia intuire (e anche le molte importanti che ha detto, come la tua bella citazione) anche letteratura, musica, vita ....
Bacione paludoso e cinematografico anche a te miaooo.
@George
Già, tre cose valide per tutti...
@Adriano
Detta da un intenditore come Truffaut, e Adriano ...

 
Alle 9 febbraio 2012 09:41 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Sarebbe bello ricordarlo portando una rosa sotto la tour Eiffel, un monumento che lui adorava.

 
Alle 13 febbraio 2012 01:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Gio' romantica ...mi sembra una buona idea.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page