giovedì 30 giugno 2011

Intervista ai Saint In A Row


Se la ridono di gusto i Saint In A Row, e con loro il cane. Non sembrano essere in fila, ma rilassati in attesa di buone vibrazioni, quelle della loro musica. I Saint In A Row non sono una semplice band, ma un progetto, il side-project di Pierluigi Ballarin, membro e fondatore dei R’s, già graditi ospiti nella palude (allora si chiamavano The Record’s). Si è ritrovato nell’ormai mitico TUP Studio, dove lavora e produce musicalmente il meglio della scena bresciana, alcuni amici di tale scena: Fabio Dondelli (Annie Hall), Michele Marelli (Ovlov), Stefano Moretti (Pink Holy Days) e Giovanni Ferrario (). È uscito un disco da favola.
Prodotto dalla Foolica Records di Mantova, è un cd senza tempo, con otto pezzi facili da gustarsi in una notte d’estate con il cielo stellato sopra la testa (e la legge morale …), da collezionisti maniacali (versione vinile 180gr special edition, con cd allegato), artwork raffinato a cura di Giovanni Ferrario. Insomma, una cosa fatta per durare, per il piacere di farlo, e, magari senza volerlo, un prodotto in grado di fare il punto su ciò che si muove in quel di Brescia. I protagonisti sono tra i più rappresentativi, c’è il loro zampino in altri progetti, e il luogo del delitto è sempre quello. Ma comincio a sbrodolare troppo. Meglio ascoltare i Saint In A Row. Siete pronti? In fila? …

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

85 Commenti:

Alle 30 giugno 2011 21:33 , Blogger SAINT ha detto...

Eccomi! ciao Alligatore !

 
Alle 30 giugno 2011 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto nella palude Saint ...

 
Alle 30 giugno 2011 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sei Pier, se non sbaglio ... ti riconosco dalla voce ...

 
Alle 30 giugno 2011 21:36 , Blogger SAINT ha detto...

grazie! ci sono tornato volentieri..mi ricorda l'umidità di Brescia

 
Alle 30 giugno 2011 21:36 , Blogger SAINT ha detto...

si si sono io, ottimo orecchio

 
Alle 30 giugno 2011 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, se sei pronto possiamo cominciare.

 
Alle 30 giugno 2011 21:38 , Blogger SAINT ha detto...

prontissimo

 
Alle 30 giugno 2011 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora, faccio partire il cd e poi vado con la prima domanda ...

 
Alle 30 giugno 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi sono i Saint In A Row?

 
Alle 30 giugno 2011 21:41 , Blogger SAINT ha detto...

Pierluigi Ballarin ( the R's) Giovanni Ferrario, Fabio Dondelli ( Annie Hall) Michele Marelli ( ovlov) Stefano Moretti ( Pink Holydays)

 
Alle 30 giugno 2011 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Risposta esatta ;)

 
Alle 30 giugno 2011 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Facile, ma dice molto...

 
Alle 30 giugno 2011 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Visto queste storie che s'intrecciano.

 
Alle 30 giugno 2011 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo nome?

 
Alle 30 giugno 2011 21:45 , Blogger SAINT ha detto...

si è vero, con tutti loro ho avuto a che fare durante la produzione di un disco anche se con ruoli diversi..Giovanni ha prodotto Money's on fire dei The R's, Stefano è il mio socio in studio e ha prodotto De Fauna et Flora, Fabio è un caro amico e ho avuto modo di registrare un loro pezzo per una compilation, infine ho prodotto con Stefano il disco degli Ovlov doeve suona Michele

 
Alle 30 giugno 2011 21:46 , Blogger SAINT ha detto...

Santo in fila , in attesa del suo turno, gioca sull'assonanza con raw che significa zuffa..

 
Alle 30 giugno 2011 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Un nome diretto, ironico, da racconto bukowskiano.

 
Alle 30 giugno 2011 21:48 , Blogger SAINT ha detto...

hai ragione ..in effetti..

 
Alle 30 giugno 2011 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito di scrittura, come nasce una vostra canzone?

 
Alle 30 giugno 2011 21:50 , Blogger SAINT ha detto...

I pezzi sono miei , li ho portati in studio e li abbiamo di volta in volta ricostruiti secondo il gusto e l'attitudine dei partecipanti al progetto

 
Alle 30 giugno 2011 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

... ma sono nate direttamente per questo progetto, oppure è stato quasi un caso, vi siete ritrovati in studio, tu avevi dei pezzi e ...

 
Alle 30 giugno 2011 21:55 , Blogger SAINT ha detto...

Avevi dei pezzi da parte che volevo registrare ed ho deciso di chiamare alcuni amici e proporre loro di partecipare alla produzione del disco, principalmente seguendo l'istinto

 
Alle 30 giugno 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Fatto quindi per il puro piacere di farlo, senza impegni precisi ... a volte sono le cose migliori.

 
Alle 30 giugno 2011 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Ispirazione...

 
Alle 30 giugno 2011 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

...a proposito di scrittura e ispirazione, mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 30 giugno 2011 21:59 , Blogger SAINT ha detto...

si, abbiamo deciso di comune accordo di privilegiare l'effetto sorpresa, in primo luogo per noi che lo registravamo..non abbiamo pianificato nulla. Entravamo in studio il mattino e decidevamo il brano che più ci stuzzicava quel giorno

 
Alle 30 giugno 2011 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato? Giri con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 30 giugno 2011 22:00 , Blogger SAINT ha detto...

Si mi è successo parecchie volte..per lo più quando guido o banalmente sotto la doccia..
non utilizzo nessun registratore portatile e le rare volte che mi è capitato poi riascoltando non mi sembravano più idee tanto geniali..

 
Alle 30 giugno 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone in particolare che rappresenta il saintinarow-sound?

 
Alle 30 giugno 2011 22:02 , Blogger SAINT ha detto...

Più di una, quasi tutti i pezzi vengono da registrazioni in diretta di tutta la band, forse Purple è quella più d'insieme, con in aggiunta a noi 4 anche Gaetano ( ormai ex- drummer dei R's) alle percussioni

 
Alle 30 giugno 2011 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con l’indipendente Foolica Records, nuova label di Mantova... nuova, ma con un sacco di cd ormai.

 
Alle 30 giugno 2011 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

È facile trovare un’etichetta per una giovane band? Come vi siete incontrati/trovati con la vostra? Probabilmente perchè avete già lavorato un po' tutti con loro ...

 
Alle 30 giugno 2011 22:07 , Blogger SAINT ha detto...

Non siamo una giovane band (salvo Michele) ...scherzi a parte, non sempre è semplice, principalmente perchè non ci sono risorse economiche per produrre e pubblicare un disco e quindi gli sforzi e gli investimenti sono molto ponderati, quando ci sono..

 
Alle 30 giugno 2011 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Dico giovane band, perchè con alcuni sono quasi coetaneo ;)

 
Alle 30 giugno 2011 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Il termine giusto è side-project ...

 
Alle 30 giugno 2011 22:10 , Blogger SAINT ha detto...

eheheh...capisco

 
Alle 30 giugno 2011 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Oltre al cd c’è anche il vinile. Come è nata questa bella idea?

 
Alle 30 giugno 2011 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Come si presenta questo cd-vinile?

 
Alle 30 giugno 2011 22:12 , Blogger SAINT ha detto...

ho spinto sin dall'inizio perchè il formato fosse un vinile, perchè è la forma che calza a pennello a questo lavoro, 8 pezzi , 4 per lato, che si configurano come un percorso da seguire senza interruzioni se non il breve tempo di cambiare lato. Foolica ha capito quest'esigenza e ha reso il mio “ capriccio” possibile. Non li ringrazierò mai abbastanza

 
Alle 30 giugno 2011 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Brava Foolica ... bel capriccio.

 
Alle 30 giugno 2011 22:13 , Blogger SAINT ha detto...

Vinile 180 grammi con cd allegato è il pack che abbiamo scelto, per non scontentare nessuno

 
Alle 30 giugno 2011 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, chi non ha la possibilità di ascoltare il vinile, ascolterà il cd ...

 
Alle 30 giugno 2011 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Con Internet che rapporto da utenti?...

 
Alle 30 giugno 2011 22:16 , Blogger SAINT ha detto...

e il vinile lo regala oppure lo mostra orgoglioso algli amici ;)

 
Alle 30 giugno 2011 22:16 , Blogger SAINT ha detto...

Ultimamente abbastanza buono, ho imparato a selezionare e frequentare solo i posti che mi interessano. In generale offre infinite possibilità di informazione, approfondimento e svago. Basta saper scegliere

 
Alle 30 giugno 2011 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

... e da musicanti, come sono presenti in Rete i Saint In A Row?

 
Alle 30 giugno 2011 22:20 , Blogger SAINT ha detto...

poco presenti direi..paginetta facebook e poco altro..non siamo ancora attivissimi, dall'autunno gireremo anche dal vivo

 
Alle 30 giugno 2011 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Una entrate in scena un po' alla volta ...in autunno live. Bene.

 
Alle 30 giugno 2011 22:22 , Blogger SAINT ha detto...

causa impegni con le rispettive band

 
Alle 30 giugno 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, immaginavo.

 
Alle 30 giugno 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Venite da Brescia, città con un fermento musicale come poche in questo periodo, tra gruppi, locali e gente che si muove. Come si spiega questa cosa?

 
Alle 30 giugno 2011 22:25 , Blogger SAINT ha detto...

Come abbiamo raccontato più volte è il risultato del lavoro e della passione di alcune persone che negli anni hanno spinto per offrire al pubblico cittadino il meglio della cultura e dell'intrattenimento musicale italiano e internazionale. Dall'altro lato il pubblico ha saputo cogliere questa opportunità e si è affezionato ai locali e alle loro proposte. In questo clima fertile anche i musicisti si sono trovati ad avere un ascolto di grande qualità e un'attenzione spesso difficile da riscontrare altrove.

 
Alle 30 giugno 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ma a cosa è dovuto nello specifico? Queste persone dove hanno operato per creare questa vera e propria scena?

 
Alle 30 giugno 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

... Radio? Locali? Etichette? Tutto l’insieme?

 
Alle 30 giugno 2011 22:29 , Blogger SAINT ha detto...

come promoter nei locali e nei festival di tutta la provincia, in radio, piccole etichette..

 
Alle 30 giugno 2011 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Com’è la vita del giovane musicante indipendente? Come si riesce “a fare l’artista” e nel contempo vivere una vita “borghese”, con lavori e menate varie?

 
Alle 30 giugno 2011 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Pochi, pochissimi, nell’alternative italico vivono di musica...

 
Alle 30 giugno 2011 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse a Brescia qualcuno di più.

 
Alle 30 giugno 2011 22:31 , Blogger SAINT ha detto...

La condizione media è quella che descrivi, la stessa che anche noi viviamo o abbiamo vissuto in passato. La cosa più difficile è crescere a livello artistico mantenendo allo stesso tempo l'impegno di un lavoro a tempo pieno. Personalmente ho deciso di rimanere in ambito musicale occupandomi di produzioni in studio di registrazione e la cosa è in questo caso utile e stimolante anche quando lavoro su cose di altri.. Non è facile, ma mi sento molto fortunato anche per il solo fatto di averci provato

 
Alle 30 giugno 2011 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, risucire ad avere qualcosa di collaterale in campo musicale è buono. Hai poi il polso della situazione...TUP STUDIO, molte volte citato nella palude.

 
Alle 30 giugno 2011 22:37 , Blogger SAINT ha detto...

Siamo contenti di aver lavorato con molte band interessanti della zona, ora stiamo cercando di ampliare lo spettro..per crescere a livello professionale

 
Alle 30 giugno 2011 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Molto interessante...positivo.

 
Alle 30 giugno 2011 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina post-industriale, con dei capannoni in disuso, sembra. È così? Come mai questa scelta, di questa foto in un bel bianco e nero?

 
Alle 30 giugno 2011 22:39 , Blogger SAINT ha detto...

Un'ambientazione notturna, fumosa che si addice ai toni crepuscolari del disco..una sorta di retroscena della vita reale..

 
Alle 30 giugno 2011 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della tua vita?...quello acquistato, intendo.

 
Alle 30 giugno 2011 22:43 , Blogger SAINT ha detto...

no comment

 
Alle 30 giugno 2011 22:44 , Blogger SAINT ha detto...

ti posso dire il primo veramente influente: Something else by the Kinks

 
Alle 30 giugno 2011 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

...capisco, il primo disco a volte è un disco vergogna. Bel primo rilevante.

 
Alle 30 giugno 2011 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché fate musica? Per liberarvi dai demoni interiori? Per essere amati? Perché vi piace?

 
Alle 30 giugno 2011 22:48 , Blogger SAINT ha detto...

Pura esigenza di esprimere idee e immagini mentali...oltre a tutte le ragioni che hai elencato

 
Alle 30 giugno 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Una domanda che mi è venuta in mente durante l'intervista...

 
Alle 30 giugno 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

I vostri progetti proseguono incuranti dei Santi in fila, oppure ci saranno/sono dei cambiamenti? Saint in a row live in autunno e poi?

 
Alle 30 giugno 2011 22:53 , Blogger SAINT ha detto...

I miei purtroppo o per fortuna hanno la priorità..
Forse un video e un nuovo singolo in autunno per i Saints

 
Alle 30 giugno 2011 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Una domanda a piacere, l'ultima, la marzullata finale... falla tu a te stesso e se vuoi dai pure la risposta...

 
Alle 30 giugno 2011 22:57 , Blogger SAINT ha detto...

Com'era il tiramisù del Toller ? una bomba !!!

 
Alle 30 giugno 2011 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Ne voglio una fetta allora ...

 
Alle 30 giugno 2011 22:59 , Blogger SAINT ha detto...

te la faxo

 
Alle 30 giugno 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma come, non hai il teletrasporto?

 
Alle 30 giugno 2011 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Pier...

 
Alle 30 giugno 2011 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Abbiamo detto tutto sui Saint in a row

 
Alle 30 giugno 2011 23:01 , Blogger SAINT ha detto...

magari...mi eviterei un sacco di km..

 
Alle 30 giugno 2011 23:02 , Blogger SAINT ha detto...

grazie a te...alla prossima. ti salutano i miei amici

 
Alle 30 giugno 2011 23:03 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora, buonanotte e buonafortuna Saint in a row.

 
Alle 30 giugno 2011 23:04 , Blogger SAINT ha detto...

crepi. notte!

 
Alle 1 luglio 2011 16:37 , Blogger Ernest ha detto...

clap clap!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page