giovedì 20 maggio 2010

Alligatore in bici

Quest’anno con la bici non riesco a trovare la pedalata giusta. Ho fatto solo qualche giretto (il primo ufficiale ieri), ma il clima non mi soddisfa ancora. Non c’è il caldo da alligatori. Infatti lungo la strada ho trovato lucertole, tre ramarri, un serpente schiacciato, il lago alto e corsi d’acqua gonfi.
E pure il Giro d’Italia ho seguito pochissimo: solo un arrivo di tappa e un dopogiro o come si chiama: sapete quando le miss baciano il vincitore (a proposito, che cosa retrò, l’unica che resiste assieme al chinotto; però mi piacerebbe un sacco essere il ciclista sul podio). Per fortuna c’è Carla … cioè Guido Foddis, che sta seguendo il Giro d’Italia con la sua ironia sulle miserie del presente. È l’inviato al Giro d’Italia in bolletta. Vi invito a seguire le sue divertenti pagine facebook: Guido Foddis al Giro d'Italia in bolletta e La Repubblica delle Biciclette.
La Repubblica delle Biciclette è uno spettacolo musicale con brani dedicati alla due ruote, musicanti con le maglie storiche del Giro (rosa, verde, ciclamino …) e l’idea di rilanciare la bici come alternativa possibile. Chi poteva avere una così geniale idea, se non Guidone Foddis? Lo spettacolo sarà presentato domani, venerdì 21 maggio alle 21,30 in Piazza Municipale a Ferrara, in occasione dell’arrivo del Giro nella città estense. Io intervisterò sul blog un musicante di Livorno, ma chi può andare, vada, vada …
ALTRE INFO QUI http://www.repubblicabiciclette.it/

Etichette: , , , , , , , , ,

6 Commenti:

Alle 20 maggio 2010 16:53 , Blogger Ross ha detto...

Bel progetto questo del giro in bolletta: Foddis ne inventa sempre una più del diavolo! Se con il suo spettacolo arriverà un po' più vicino alla mia zona, sarò in prima fila ad applaudirlo. :)

 
Alle 20 maggio 2010 23:56 , Blogger nico ha detto...

dai, ti piacerebbe tanto essere il clclista vincitore sul podio baciato dalle due ragazze :-) è un'immagine che da ragazzino intrigava un casino pure me! unendolo alla passione per la bicicletta, magari poteva essere anche fatta in un prossimo futuro...invece poi mi sono dato al basket e questo sogno, ahimé, si è dileguato eheheh

 
Alle 21 maggio 2010 11:47 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

non conoscevo la tua passione per la bicicletta. Il giro lo seguivo tempo fa. Ammetto che tutti questi scandali legati all'epo mi hanno molto allontanato. Vedere uno scatto una fuga e chiedersi se quelle gambe sono sane o piene di schifezze non aiuta a gustarsi quell'emozione a mente sgombra. Invece ammiro moltissimo chi amatorialmente fa questo sport.

 
Alle 21 maggio 2010 15:27 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ross
Concordo pienamente, Foddis non riesco a seguirlo tante ne fa ... veramente una miniera per lo spettacolo più vero e vivo. Un grande e grosso artista totale. Da seguire.
@Nico
Come no, il sogno di essere baciato dalle miss ... ma ovviamente non per il semplice fatto di essere arrivato primo; chi lo sa poi cosa succede al premiato. Da cosa nasce cosa, diceva Totò. Ma io vado in montain-bike e non faccio gare.
@Daniele Verzetti il Rockpoeta®
Scandali e doping credo ci siano in tutti gli sport. Si salvano, forse, solo le bocce e la lotta nel fango femminile, altre due mie grandi passioni. C'è molta ipocrisia nello sport attuale. Come nella società, penso dovrebbero legalizzare le droghe (legalizzare non liberalizzare, sono già libere). Ma c'è molta ipocrisia anche nella società e viviamo in un periodaccio di scarse libertà. Io mi dopo con il vino rosso, ma dopo, dopo ...

 
Alle 22 maggio 2010 10:43 , Blogger Silvia ha detto...

Forte La Repubblica delle Biciclette :)
Lo dico sempre che la bici andrebbe usata di più...Non è possibile che in un paese di circa 8000 abitanti come il mio si possa creare del traffico! Come dice sempre mio padre:"qui ci sono più macchine che persone..."

E comunque, l'altro giorno, quando sono andata a fare la mia consueta corsetta, ho visto anch'io un serpente schiacciato!

 
Alle 22 maggio 2010 20:17 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Tuo padre dice bene e "La Repubblica della Bicicletta" va costruita prima che sia troppo tardi. Lo spettacolo di Foddis è un tassello importante. Sono di ritorno dal primo giro serio della stagione, 58 km sotto il sole. Finalmente è cominciato il caldo, il clima ottimale per noi rettili. Peccato per il tuo e il mio serpenti spiaccicati. Pure loro detestano le auto.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page