mercoledì 10 marzo 2010

LIBRI: Racconti senza dimora

L’ho preso perché c’è un racconto di Gianluca Morozzi (che domani compie 39 anni, auguri) e Nino G. D’Attis, vecchie mie conoscenze letterarie, e ho trovato altri validi scrittori da seguire (alcuni all’esordio), che voglio citare: Paola Presciuttini, Guglielmo Pispisa, Claudio Morici, Maksim Cristan, Gaetano Messineo, Mauro Pettorruso. Tutti hanno scritto gratis, infatti il ricavato andrà a sostenere il progetto "SHAKER, pensieri senza dimora", il giornale di strada di Roma su cui scrivono persone senza dimora, nato alla stazione di Roma Termini nel 2007.
L’antologia ha per tema la solitudine, la paura, il freddo e la fame di chi vive per un sacco di motivazioni, per strada, ma anche la violenza irrazionale di “bravi ragazzi” di un racconto a tratti pasoliniano come il penultimo, perfetto, “Quattro colpi” di Messineo, al suo esordio. Chiude un “manuale semiserio per senza dimora di un operatore sociale, Pettorruso, per metterci nei panni di chi non ha nulla. Il resto del libro, fatto da scrittori già noti, è un viaggio tra il fiabesco e il grottesco dentro questo mondo parallelo.
La copertina trasmette molto di questi racconti: c’è un uomo seduto su di una panchina (quelle classiche, non quelle che alcuni sindaci hanno trasformato con un ferro al centro per non permettere ai senzatetto di dormirci sopra), in un paesaggio scuro, illuminato solo da una grande luna fredda. Il libro può riscaldarla.
VAI AL SITO DELLA CASA EDITRICE http://www.ecedizioni.it/

Etichette: , , , , , , ,

9 Commenti:

Alle 11 marzo 2010 08:12 , Anonymous and ha detto...

com'è il racconto di Morici? lo stimo molto.

 
Alle 11 marzo 2010 17:28 , Blogger skeggia di vento ha detto...

libro interessante...

 
Alle 11 marzo 2010 20:12 , Blogger Alligatore ha detto...

@and
Il racconto di Morici è perfetto, breve e ironico, fa venire voglia di leggere i suoi romanzi, che colpevolmente devo ancora leggere.
@skeggia di vento
Benvenuta skeggia...interessante il libro, dietro ad una iniziativa lodevole... e non è male come cosa.

 
Alle 11 marzo 2010 23:47 , Blogger Marte ha detto...

Lo aggiungerò alla piccola, barcollante torre dei libri da leggere.
Intanto lo segno a penna da qualche parte, tanto lo so che poi tornerò quello 2/300 volte perchè perderò il foglietto e perchè mi piace tanto la copertina.

 
Alle 12 marzo 2010 21:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Torna pure quando vuoi Marte. Pure io ho montagne di libri barcollanti intorno al letto. Pericolosi...e hai ragione, copertina bella e significativa, come il libro.

 
Alle 14 marzo 2010 17:28 , Blogger girolamo grammatico ha detto...

Grazie,
g

 
Alle 14 marzo 2010 18:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te Girolamo, mi sembra una bella raccolta, dove etica ed estetica vanno a braccetto.

 
Alle 17 marzo 2010 17:02 , Blogger Silvia ha detto...

Non avevo sentito parlare prima d'ora di "SHAKER"...A Bologna c'è "piazza Grande" come giornale di strada, l'ho scoperto l'anno scorso.

Gran bella iniziativa. Bella anche la copertina, concordo.

Ciao Ally!

 
Alle 17 marzo 2010 17:10 , Blogger Alligatore ha detto...

L'ho scoperto da poco pure io. Anche i racconti sono belli.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page