mercoledì 1 aprile 2009

Intervista a Felix Lalù


Questa sera abbiamo con noi un vero artista indipendente, di quelli che vanno di moda oggi, grazie alla scoperta dell’acqua calda da parte della grande stampa sulle indie d’Italia: Felix Lalù, de La Piccola Orchestra Felix Lalù. Un artista che scrive, canta, suona, si produce e autoriproduce (se fosse possibile). Un talento naturale proveniente dalle valli trentine, con ironia e capacità musicali eccelse. Inoltre fa un sacco di concerti, cura un simpatico blog, credo disegni le copertine e si occupi pure delle incredibili locandine (sarà una delle domande). Viste tutte queste attività, è stata dura trovare una serata libera, ma alla fine ci siamo riusciti.
In questi ultimi giorni ho avuto modo di ascoltare il suo recente cd, el se sentiva soul, prodotto da La Ostia- Registrazioni Artigianali (è sempre lui). Ho avuto pure l’imprudenza di ascoltarlo in auto, rischiando più volte di tamponare qualcuno o uscire di strada. Troppo forte, troppo “da ridere”. Sul suo myspace definisce la musica della P.O.F.L. reggae e post-punk, terapeutica e di facile ascolto. Io la definirei demenziale pura, di quella buona, fatta bene, gioiosamente blasfema; a metà strada tra gli Skiantos ed Elio e le Storie Tese. Meriterebbe il loro successo. Tra i suoi fans c’è già il tenente Colombo. Spero se ne aggiungano molti altri dopo l’intervista che va ad incominciare. Ci sei Felix?
VAI AL SUO MYSPACE http://www.myspace.com/felixlalu
VAI AL SUO BLOG http://felixlalu.blogspot.com/
VAI AL SUO SITO http://www.felixlalu.it/

Etichette: , , , , , , ,

312 Commenti:

1 – 200 di 312 Nuovi› Più recenti»
Alle 1 aprile 2009 21:38 , Blogger felix lalù ha detto...

redi go

 
Alle 1 aprile 2009 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, temevo dei problemi tecnici, ma ora sembrano risolti. Possiamo partire con la prima.

 
Alle 1 aprile 2009 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi è Felix Lalù? (questa domanda sembra il titolo di qualche film Usa di culto).

 
Alle 1 aprile 2009 21:42 , Blogger felix lalù ha detto...

vaya.
(tra parentesi, ma a te ti si aggiorna automaticamente? non sono avvezzo all'intervista di commenti, eheh)

 
Alle 1 aprile 2009 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

No, devo uscire e rientrare; questo è l'eccitante dell'intervista in diretta...

 
Alle 1 aprile 2009 21:43 , Blogger felix lalù ha detto...

Felix Lalù è il più grande cantante neomelodico alpino del trentino, o forse solo della val di non. un po il gigi d'alessio locale se vogliamo

 
Alle 1 aprile 2009 21:44 , Blogger felix lalù ha detto...

fico, o tenere schiacciato F5
(la mia parola verifica è sugmesse)

 
Alle 1 aprile 2009 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche così, è vero...

 
Alle 1 aprile 2009 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo curioso nome?
Altro che Gigi ...

 
Alle 1 aprile 2009 21:47 , Blogger felix lalù ha detto...

ma anch'io voglio una fotina in parte. così siamo in disequilibrio..

 
Alle 1 aprile 2009 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Basta che te la metti la fotina...

 
Alle 1 aprile 2009 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Sei blogger dal giugno 2007 e non hai ancora la fotina, cosa aspetti?

 
Alle 1 aprile 2009 21:50 , Blogger felix lalù ha detto...

allora questa è gia una storia più lunga. al tempo, circa 4 o 5 ani fa avevo disegnato una serie di schizzi su questo profeta lalù, una specie di profeta che ci indicava la vita da vivere.
avevo anche disegnato una specie di tenzone che il profeta lalù combatteva con ogni dio, una specie di prove di ercole in cui il profeta lalù alla john mclane sbaragliava tutti i dei
tipo batteva satana a dadi, facendo 666
batteva allah alla morra
e bacco a una gara di bevuta
(tra l'altro il tipo che mi ha comprato due di questi quadri non me l'ha mai pagati, cazz, vabbè)
insomma il profeta lalù era il mio mito
allora quando ho fatto la prima mostra e dovevvo scegliermi un nome
(continua)

 
Alle 1 aprile 2009 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

continua ...

 
Alle 1 aprile 2009 21:53 , Blogger felix lalù ha detto...

ho pensato di usare quello del profeta lalù
e gli ho cercato un nome che gli stesse bene
e felix ci stava, suona bene no?
po un cognome tronco fa figo no? e lo puoi usare nelle canzoni tue medesime. l'italiano ha poche tronche son sempre le stesse. diciamo che ho ampliato la gamma delle tronche utilizzabili

ah, per inciso, lalù è la luce, come si dice in andaluso

(verifica parola fulatori, ma dove le scelgono?)

 
Alle 1 aprile 2009 21:54 , Blogger felix lalù ha detto...

è un nome allegro, a me paicciono le cose allegre, di solito

 
Alle 1 aprile 2009 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Un nome che suona maledettamente bene.

 
Alle 1 aprile 2009 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Questa sera al concerto di Felix Lalù.

 
Alle 1 aprile 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Fico l'ultmo disco di Felix Lalù.

 
Alle 1 aprile 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Ho un dipinto di Felix Lalù.

 
Alle 1 aprile 2009 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Suona bene. Quindi oltre a scrivere, suonare, cantare, produrre, dipingi pure ... dormi ogni tanto?

 
Alle 1 aprile 2009 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma torniamo a bomba, torniamo alla musica.

 
Alle 1 aprile 2009 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

La mia classicissima:come nasce una tua canzone? Prima la musica o prima le parole?

 
Alle 1 aprile 2009 22:00 , Blogger felix lalù ha detto...

si, in effetti dovrei dormire di più. dicono che rigenera

 
Alle 1 aprile 2009 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

A chi lo dici!

 
Alle 1 aprile 2009 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Le canzoni?

 
Alle 1 aprile 2009 22:04 , Blogger felix lalù ha detto...

a volte nasce prima il ritornello, di solito rubo frasi ad amici che le dicono e ne faccio ritornelli, tipo poco dio, che era scritto sulla porta della camera di un amico, o she's in a coma forse l'ho visto in tv, forse il dr. house in inglese
mi canto il ritornello e poi ci costruisco sopra la musica e poi ci faccio le strofe eccetera
altre volte parto da un riff di ghitara e ci canto sopra
spesso mi capita di avere le i ntuizioni mentre torno a casa dopo serate brave con amici
in macchina guidando fuso ho inventato un sacco di ritornelli e cose

 
Alle 1 aprile 2009 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Immagino, immagino la situazione. Certe situazioni.

 
Alle 1 aprile 2009 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni del tuo recente cd? 22 pezzi, più la perfetta cover di "Bartali" ... sono nate tutte per finire in questo album?

 
Alle 1 aprile 2009 22:07 , Blogger felix lalù ha detto...

tipo l'ultima che ho fatto si chiama "beibo beibo i love you quattro ever". scritta la notte di san valentino, una roba super rock metal con chitarra acustica, me l'ha detto un amico e il giorno dopo la canzona era pronta

e adesso ne farò una con un gruppo hip hop la cripta crew (grandi!) che ho il ritornello che fa "tutto ha una fine, tranne il wurstel che ne ha due"
eccheli
http://www.myspace.com/criptacrew

 
Alle 1 aprile 2009 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

...perchè il wurstel ne ha due?

 
Alle 1 aprile 2009 22:10 , Blogger felix lalù ha detto...

le canzoni in realtà sono la raccolta delle cose che ho registrato nei ultimi due tre anni, a parte qualcune che ho lasciato fuori, comunque molte, molte di quelle con le altre genti che ci han cantato, son del ultimo anno
in realtà le ho ammucchiate fin che mi son deciso a far un gretestits con un senso, poi c'ha messo la colla nicola sordo, coi suoi interventi

 
Alle 1 aprile 2009 22:10 , Blogger felix lalù ha detto...

è un detto crucco

 
Alle 1 aprile 2009 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora dovrei saperlo, visto le mie origini...ma, devo dire, non mi piacciono i wurstel. I carauti sì ...

 
Alle 1 aprile 2009 22:12 , Blogger felix lalù ha detto...

così, per curiosità, queste sono le pagine con le gesta quotidiane del profeta lalù, non ho disegni suoi in digitale però
http://felixlalu.blogspot.com/search/label/le%20gesta%20del%20profeta%20lal%C3%B9

 
Alle 1 aprile 2009 22:13 , Blogger felix lalù ha detto...

beh un pugno di crauti appena alzato ti sistema lo stomaco, me lo diceva il dolfo, un vecchietto del mio paese, non ho mai provato ma lui è ancora vivo

 
Alle 1 aprile 2009 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Be' i crauti sono miracolosi...mai provati la mattina. Interessante.

 
Alle 1 aprile 2009 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessanti anche le pagine con le gesta quotidiane del profeta lalù, poile leggo con calma.

 
Alle 1 aprile 2009 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma, tornando a bomba: c’è una canzone in particolare che rappresenta il Felixlalù-sound?

 
Alle 1 aprile 2009 22:21 , Blogger felix lalù ha detto...

è difficile, perche in realta nel disco ci son le canzoni reggattone e smarze di due anni fa come quelle piu indie dell'ultimo anno
forse she's in a coma, perchè è martellante, ha un ritornello bello ballabile e cantabile, c'è dentro l'inglese, una poesia di pascoli e il dialetto noneso (con una serie di insulti anche), poi è divisa in vari pezzi, c'è il glockenspiel, il loop , la chitarra, l'assolino e il finale acustico
si forse è questa, un'accozzaglia di un po di tutto, una macedonia di frutta esotica e nostrana

 
Alle 1 aprile 2009 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualcosa a La Mano Negra e Gogol Bordello insomma...

 
Alle 1 aprile 2009 22:25 , Blogger felix lalù ha detto...

si loro si che son dei immensi
i bordello in concerto sono una bbomba

 
Alle 1 aprile 2009 22:26 , Blogger felix lalù ha detto...

in realtà ora lo fanno un po tutti, che siamo globbalizzati
a me piace mettere le cose insieme, tipo caffè e polenta, luganega e guinness

 
Alle 1 aprile 2009 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Buona la polenta, l'adoro ...

 
Alle 1 aprile 2009 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche il caffè però l'adoro ....meno la birra e le luganeghe ...ma ho capito il senso.

 
Alle 1 aprile 2009 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

La label, la label Ostia: consiglieresti anche ad altri giovani musicanti di creare un’etichetta e autoprodursi? È stato facile creare La Ostia-Registrazioni Artigianali? Anche questo nome deriva da una serata con gli amici, immagino?

 
Alle 1 aprile 2009 22:31 , Blogger felix lalù ha detto...

io invece prefreisco birra e luganeghe, eheh, saremmo perfetti commensali, equa divisione

 
Alle 1 aprile 2009 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, prendiamo un piatto per due.

 
Alle 1 aprile 2009 22:33 , Blogger felix lalù ha detto...

la ostia è una cosa con tanti significati
vuol dire la particola, il corpo di cristo, del profeta, del salvatore e non è poco
in spagnolo es la ostia è come dire è una figata
ma anche un pugno, te doy una ostia (ma mi sa che va con l'h)
e in dialetto la ostia è la bestemmia, che è la pietra d'angolo di ogni discorso, la particella che sorregge e puntella le poche parole

 
Alle 1 aprile 2009 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, è una specie di intercalare veneto e trentino, che conosco.

 
Alle 1 aprile 2009 22:36 , Blogger felix lalù ha detto...

non so se consiglierei. io mi diverto
la ostia, lo studio di registrazione la ostia è il mio salotto. è li che registro, li che suono e faccio le canzone, li che disegno e faccio le cose, ci lavoro anche
tutto nasce dal divano
in realtà la ostia come casa discografica produce solo la piccola orchestra felix lalù
è autoproduzione allo stato brado

 
Alle 1 aprile 2009 22:38 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Ciao Ally!
Ciao Felix Lalù!

 
Alle 1 aprile 2009 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Pecorella.

 
Alle 1 aprile 2009 22:39 , Blogger felix lalù ha detto...

o meglio, lo consiglierei perche è la dimostrazione che con niente si puo far tutto
in fondo ho fatto un disco (e ci sono canzoni che hanno tipo 120 tracce nel disco) tutto da solo, facendo anche 12 voci una sopra l'altra, o meglio una dopo l'altra, senza alcuna nozione tecnica, con un microfonico smarzo e senza scheda audio (insomma ce quella del pc), na roba che qualunque fonico aborrirebbe.
però l'ho fatta. e se l'ho fatta io la puo fare chiunque. e quando dico chiunque intendo chiunque. veramente

 
Alle 1 aprile 2009 22:40 , Blogger felix lalù ha detto...

ciao pecorella! benvenuta nell'ovile

 
Alle 1 aprile 2009 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

No, qui siamo nella palude. Lei ha l'ovile vicino alla palude. Ogni tanto viene a trovarmi.

 
Alle 1 aprile 2009 22:42 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

L'Ovile è il mio... questa è la palude: Ally si occupa dei musicanti emergenti e io degli scrittori ancora sommersi :)

 
Alle 1 aprile 2009 22:42 , Anonymous manu ha detto...

quello sguardo che non guarda che t'incatena. come la foto di rimmel, quella in cui lei sorrideva e non guardava. come certi versi nonsense che ti entrano in testa e sembra che non ti riguardino e poi li canticchi e li ricanticchi e alla fine capisci che si parlava di te.

 
Alle 1 aprile 2009 22:43 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

ehehheh Ally siamo in piena sintonia :)

 
Alle 1 aprile 2009 22:43 , Blogger felix lalù ha detto...

e quando dico salotto non intendo il salotto di un monolocale chiuso e insonorizzato, intendo il salotto di una casa in cui vivono quattro persone, le cui voci sono qua e la nel disco
quindi si puo fare anche con disturbo, nn serve la solitudine nerd

 
Alle 1 aprile 2009 22:43 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Ciao Manu!

 
Alle 1 aprile 2009 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, pensiero stupendo.
E ci ha raggiunti pure Manu da Bristol, se non sbaglio. Ciao Manu.

 
Alle 1 aprile 2009 22:44 , Blogger felix lalù ha detto...

ah, scusate. allora ally palude, scompiglio ovile e felix salotto. gente a suo agio nel suo regno

 
Alle 1 aprile 2009 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Grandioso!

 
Alle 1 aprile 2009 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Manu di solito interpreta le foto dei musicanti che metto. Di solito ci becca a intervista finita. Oggi in diretta.

 
Alle 1 aprile 2009 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Graazie Manu.

 
Alle 1 aprile 2009 22:47 , Anonymous manu ha detto...

ciao, da bristol, sì.

 
Alle 1 aprile 2009 22:48 , Blogger felix lalù ha detto...

wellcomme ammanu!
non so in che modo ma è un interpretazione lusinghiere

 
Alle 1 aprile 2009 22:49 , Anonymous manu ha detto...

è tutta oggi che sono un po' ossessionata dal concetto di sguardo. ma nella foto di felix mi colpiva anche la camicia... non è raro che un uomo fotografato accanto a un cane indossi una pelliccia più sgargiante? :-P

 
Alle 1 aprile 2009 22:51 , Blogger felix lalù ha detto...

ma la pelliccia è la camicia o la barba?

 
Alle 1 aprile 2009 22:52 , Blogger Livano ha detto...

Eccolo! A grande richiesta LIVANO!!!
Buonasera signore e signori.

 
Alle 1 aprile 2009 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, interessante come domanda. Tutto comunque molto grunge.

 
Alle 1 aprile 2009 22:53 , Blogger felix lalù ha detto...

tra l'altro questa è la foto che ho fatto apposta pei supercani che m'avevan chiesto di non usarla, ma voi l'avete carpita con l'ingannoda lle segrete del mio myspace e questo mi scagiona

 
Alle 1 aprile 2009 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Livano

 
Alle 1 aprile 2009 22:53 , Blogger felix lalù ha detto...

bella livano!!
in da house

 
Alle 1 aprile 2009 22:54 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Come si chiama il tuo compagno peloso?

 
Alle 1 aprile 2009 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Già come si chiama? E la foto lo scelta io, è vero...

 
Alle 1 aprile 2009 22:56 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Ciao Livano! Non esagerare con "a grande richiesta" ehehhehe

 
Alle 1 aprile 2009 22:56 , Blogger felix lalù ha detto...

è il cane a cui ho fatto il dog sitter quest'inverno (quando a rabbi è venuto un metro e ottanta di neve in 3 giorni, ostie) nonche mio cugino in un certo senso, pesa poco meno di me e si chiama teo

 
Alle 1 aprile 2009 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Teo...Tornando a noi, Felix, vedo sul tuo myspace che l’ispettore Colombo ha il tuo cd. L’ha apprezzato? Anche Derrick l’ascoltava?

 
Alle 1 aprile 2009 23:00 , Blogger felix lalù ha detto...

non so, derrick è crucco, a derrick forse la piccola orchestra felix lalù lo indispone secondo me, è uno serrio. invece colombo è un bullo, lui la supporta a manetta, da sempre. in ogni puntata appoggiato da qualche parte c'è un cd di el se sentiva soul. non l'avete mai notato. si chiama promozione postuma

 
Alle 1 aprile 2009 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

l'ha rubati al suo amico wenders.

 
Alle 1 aprile 2009 23:03 , Blogger felix lalù ha detto...

e poi colombo è un po come la piccola orchestra: smarzo ma acuto, sporco e ironico. un mito
e poi li fregava tutti

 
Alle 1 aprile 2009 23:03 , Blogger felix lalù ha detto...

si, anche wim <3 la piccola orchestra felix lalù quattro ever

 
Alle 1 aprile 2009 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Insomma è uno dei tuoi miti Colombo, infatti è molto presente sul tuo myspace. A proposito, che rapporto hai con Internet da musicante?

 
Alle 1 aprile 2009 23:05 , Blogger Livano ha detto...

Cara Pecorella, l'ironia è un'arte troppo fine per alcuni ;p

 
Alle 1 aprile 2009 23:05 , Anonymous manu ha detto...

la camicia, obviously. :-P

 
Alle 1 aprile 2009 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Messaggi in codice tra peccorella e livano, spegazioni da parte di manu ...

 
Alle 1 aprile 2009 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

La felice anarchia di un'intervista sul blog...

 
Alle 1 aprile 2009 23:08 , Blogger felix lalù ha detto...

allora devo dire che intermnet è un grande mezzo, ti immerge in un meraviglioso mondo di tutto. myspace è comodo per conoscere altri gruppi, per farti conoscere pure, per contattare i locali anche perfino. è buon mezzo di comunicazione e condivisione
poi non può sostituire la rete che ti crei di persona, alle conoscenze e alla gente vvera che conosci in giro
(detto questo è meglio se un giorno ci conosciamo sennò rimaniamo amici di myspace..)
non è che se sei pieno di amici in internet la gente viene a vederti, quelli te li conquisti sul palco no?
quindi intenet yeah, ma bisogna lasciare il divano (e nel caso dei altri gruppi la saletta) e uscire nel rial uord

 
Alle 1 aprile 2009 23:09 , Blogger felix lalù ha detto...

il bello è che dico questo in un'intervista online in tempo reale, eheh, alla faccia della coerenza. ma la coerenza lasciamola, appunto, ai coerenti

 
Alle 1 aprile 2009 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', questo è il momento della rete. Ci vuole la rete interna e quella esterna.

 
Alle 1 aprile 2009 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

... e da utente?

 
Alle 1 aprile 2009 23:14 , Blogger felix lalù ha detto...

l'hai detto, cosi in cielo cosi in terra

 
Alle 1 aprile 2009 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Classicissima: e Myspace? Ti sembra una cosa buona o solo una vetrinetta? O una via di mezzo… per il proprio lavoro, i rapporti umani, cuccare … è superato da Facebook?

 
Alle 1 aprile 2009 23:16 , Blogger felix lalù ha detto...

come utente è un lusso, hai accesso abuona parte della musica di tutto il mondo, la manna dal cielo
prima dovevi avere l'amico che conosceva il tal gruppo o fare la spola dal negozio di dischi fico eccetera

(pensa, la mia parola verifica è dente)

 
Alle 1 aprile 2009 23:17 , Blogger felix lalù ha detto...

beh io passo ore davanti al computer, per lavoro e per piacere ma la carnazza, quella non ha eguali

 
Alle 1 aprile 2009 23:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Dente Peveri

 
Alle 1 aprile 2009 23:18 , Blogger felix lalù ha detto...

ah, myspace, cosa buona e pure vetrinetta, tenere a mente

 
Alle 1 aprile 2009 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Non so...alla fine tutto è carnazza e niente è carnazza. Tutto è cervello, pensiero ...anche l'azione. Ma non voglio buttarla in filosofia.

 
Alle 1 aprile 2009 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritorno in me: cosa ne pensi di quello che ha scritto Aldo Nove su Facebook? “…su FB non si pensa. Su FB non si inventa? Su FB si fa esattamente quello che sotterraneamente ti viene detto di fare, nell’illusione che sia tu a sceglierlo.” Insomma, una democrazia assoluta “di facciata”. Perfetta metafora della società attuale, aggiungo io …

 
Alle 1 aprile 2009 23:22 , Blogger felix lalù ha detto...

ad esempio noi siamo in contatto in questo momento e facciamo cosa insieme ed è cosa buona e fica, ma in una chiacchierata al bar ci sono i odori, i sapori e le cose di disturbo dalla situazione che sono imprevedibili

 
Alle 1 aprile 2009 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche gli interventi degli amici blogger sono imprevedibili

 
Alle 1 aprile 2009 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

...da Bristol, dall'ovile, da Livano

 
Alle 1 aprile 2009 23:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Diverso sicuramente, più vero e vivo, ma la realtà virtuale ormai è realtà. La nostra, credo.

 
Alle 1 aprile 2009 23:26 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Però un'intervista di fronte ad una fetta di sacher non ha paragoni... :)

 
Alle 1 aprile 2009 23:27 , Blogger felix lalù ha detto...

aldo nove ne sa, ma quello che vuole la gente è comunicare con altra gente. alcuni te lo sbattono in faccia e altri usano le metafore. una perfetta metafora di cio in cui siamo immersi e pure pervasi direi. selavì insomma
qualcuno si conoscerà in facebook e vivrà insieme e avrà una vita felice e farà vivere bene quelli che gli stanno intorno. allora forse ne sarà valsa la pena. è un po semplicistico come pensiero forse ma è buono a pnsarsi.

 
Alle 1 aprile 2009 23:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Tra poco ci sarà il teletrasporto di sacher

 
Alle 1 aprile 2009 23:28 , Blogger felix lalù ha detto...

altro che! e un liquore alla prugna ci metterei

 
Alle 1 aprile 2009 23:29 , Blogger felix lalù ha detto...

grazie, allora la aspetto

 
Alle 1 aprile 2009 23:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Torniamo al territorio allora (per la sacher, contaci). Vieni dalla provincia di Trento, città lontana dai grandi centri. Essere così lontani dai grandi centri aiuta o limita?

 
Alle 1 aprile 2009 23:37 , Blogger felix lalù ha detto...

forse limita un po perche è ovvio che se sei vicino a piu locali con piu gruppi e fighi hai piu possibilità. forse ne hai meno, perche ce piu gruppi in giro a te
forse ogni luogo ha il suo coefficente di numero gruppi per numero persone esistenti
io è solo un anno che suono live con questa "formazione", tento di far piu concerti possibili.
non mi sono mai posto il problema del se fossi a torino o a new york cosa farei. ecco, non mi sono mai sentito piu limitato rispetto ad un grande centro, quello no

 
Alle 1 aprile 2009 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai contatti con altri artisti della tua città o regione? Di altre? ... si parla di 15 musicanti dell'underground trentini nel tuo recente cd....qualcuno è stato pure ospite sul blog.

 
Alle 1 aprile 2009 23:42 , Anonymous Pecorella Scompiglio ha detto...

Ragazzi vi devo salutare perché fra poco per me suona la sveglia. Buona notte e in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti Felix Lalù
Ciao Ally, grazie per l'ospitalità nella tua palude

 
Alle 1 aprile 2009 23:43 , Blogger Alligatore ha detto...

In bocca al lupo detto da una pecorella..ciao pecorella e grazie di essere venuta.

 
Alle 1 aprile 2009 23:46 , Blogger felix lalù ha detto...

si, nel cd suona gente musica da un po di gruppi dell'underground trentino: supercanifradiciadespiaredosi, nurse, fango, the bastard sons of dioniso, stone martens (che hai intervistato), piccolo male puro e absinth effect, più un cabarettista molto fico che si chiama nicola sordo
tutti son passati dal mio salottostudio e han registrato le loro parti sul divano, poi ho fatto cose con piquetitos, una cantante pianista e poi registrerò beibo beibo i love you quattro ever coi damsel's demon lover, un gruppo di amici (è stato dave il batterista a lanciare la moda del quattro ever), sto facendo delle cose con la cripta crew appunto, con ermanno, un ragazzo che mi ha mandato una base tipo meraviglioso mondo di amelie, poi col chitarrista dei absinth effect, col cantante deie mamalbao stiamo scrivendo un blues in dialetto della val di rabbi, se dio vuole, poi coi next point ci siamo scambiati una canzone, loro fanno una versione della mia e mi han dato una loro da coverizzare, figata, ci sono un po di robe in ballo (in billy ballo), a volte non riesco a star dietro a tutte ma ci si prova

 
Alle 1 aprile 2009 23:46 , Blogger Livano ha detto...

Il tempo è tiranno e se non c'è da litigare mi ritiro pure io. L'educazione innanzitutto! Buonanotte e buona continuazione. Che il signore vi conservi!

 
Alle 1 aprile 2009 23:48 , Blogger felix lalù ha detto...

ciao pecorella, grazie di esserti bagnata le caviglie nel nostro habitat

 
Alle 1 aprile 2009 23:48 , Blogger felix lalù ha detto...

ciao livano
che allah sia con te

 
Alle 1 aprile 2009 23:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Livano, anche tu ti butti sul divano?
Livano, tra l'altro, è un musicnate già passato nel tritacarne dell'intervista sul blog.

 
Alle 1 aprile 2009 23:49 , Blogger felix lalù ha detto...

ho scritto the damsel's demon lover e invece è the damsel's demon lovers
per la precisiona

 
Alle 1 aprile 2009 23:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', è una scena molto viva quella trentina.

 
Alle 1 aprile 2009 23:50 , Blogger felix lalù ha detto...

livano suonaci un bluesetto in diretta!!!

 
Alle 1 aprile 2009 23:51 , Blogger Livano ha detto...

Io e il mio divano abbiamo una relazione segreta di nascosto dal mio letto che ora vado a raggiungere...
Ciaooooooooooo

 
Alle 1 aprile 2009 23:51 , Blogger felix lalù ha detto...

beh io credo di si, ci sono un bel po di buoni gruppi davvero

 
Alle 1 aprile 2009 23:52 , Blogger Alligatore ha detto...

...Livano è crollato, non ci suona più nulla. Buona notte anche a Livano e grazie. A proposito di suonare, vedo che hai in programma un sacco di concerti in giro per il trentino. Ti senti più un animale da palcoscenico o più da studio di registrazione/salotto di casa?

 
Alle 1 aprile 2009 23:53 , Blogger felix lalù ha detto...

ah tra l'altro oggi era l'anniversario della morte di marvin gaye, sparato dal medesimo padre molti ani orsonno

facciamo un rip così, per sport

 
Alle 1 aprile 2009 23:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, una brutta storia quella. Ciao Marvin

 
Alle 1 aprile 2009 23:57 , Blogger felix lalù ha detto...

in questo ultimo periodo son pi animale da concerto perche ho suonato un sacco e non ho tempo di registrare le cose.
in realta son du dimensioni diverse. concerto piu minimale animalesco
studio di registrazione piu creativo nel senso che ti metti li e per mezza giornata o piu aggiungi aggiungi aggiungi togli aggiungi e ti fai una canzone.
personalmente mi da piu gioia mia fare una canzone mentre il concerto mi da piu gioia di relazioni
divano vs carnazza

(parola verifica: fammi)

 
Alle 1 aprile 2009 23:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Fammi e Alexander...
La grafica dei cd, del sito, del blog, delle locandine e di altro ha dei tratti comuni. Di chi è opera? Tua, da quello che ho capito…

 
Alle 1 aprile 2009 23:59 , Blogger felix lalù ha detto...

la dimesione divano e la dimensione carnazza live sono un po come la moglie e l'amante in una situazione in cui moglie e amante si vogliono bene e sanno aspettare
il massimo

 
Alle 2 aprile 2009 00:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande metafora. la più bella rispota avuta finora a questa domanda che faccio sempre, direi.

 
Alle 2 aprile 2009 00:00 , Blogger felix lalù ha detto...

si, è tutta farina del mio sangue, mi piace fare le cose, provare, sempre con ignoranza totale. finora m'è andata bene credo

 
Alle 2 aprile 2009 00:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Ricordi certe cose di Jacopo Fo, se posso buttare lì un paragone.

 
Alle 2 aprile 2009 00:02 , Blogger felix lalù ha detto...

un giorno dovrai pubblicare le migliori risposte delle interviste dell'alligatore
tornerò (detto come in un film horros)

 
Alle 2 aprile 2009 00:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, quando farò quarant'anni. i Miei primi quarant'anni ...

 
Alle 2 aprile 2009 00:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Tu hai pure un blog, divertentissimo e interessantissimo (nel recente post parli del concerto a Bolzano di qualche giorno fa, e dell’artista straniero che prende meno degli artisti trentini, non ho capito perché …). Diventa difficile seguire tutte queste attività online? La vita dei musicanti ai tempi di Internet è dura…

 
Alle 2 aprile 2009 00:05 , Blogger felix lalù ha detto...

si, anche lui è un cazzaro contentone come me. si, mi piace lui. anche se a volte è pure troppo lui

 
Alle 2 aprile 2009 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Parlidi Jacopo, suppongo

 
Alle 2 aprile 2009 00:06 , Anonymous manu ha detto...

non lo so. nel senso che la distinzione divano/carnazza mi sa che non c'è più. e per chi è cresciuto in provincia, la rete è la possibilità di moltissima vita in più. ammesso che ci sia più vita dove vive più gente, certo. ma allora la soluzione banale tornerebbe ad essere l'unica valida, basterebbe ritirarsi in montagna. e invece siamo qui, in un modo che già i nostri genitori non potevano immaginare e riusciamo a fare gli artisti e questa, secondo me, è una ricchezza immensa.

 
Alle 2 aprile 2009 00:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Vedo che da Bristolo capisci bene cosa intendo. Sono sulla tua lunghezza d'onda Manu.

 
Alle 2 aprile 2009 00:10 , Blogger felix lalù ha detto...

(dicevo che il gruppo newyorkese strafigo e veri artisti cazzo prende meno di una cover band che suona ad un tendone in val di non, nel senso che le cover band ottengono un botto di soldi mentre questi son in tour in europa e puzzano di viaggio e vivacchiano. a me sembra ingiusto perche so che lavoro c'è dietro all'arte della musica ma son sempre i sooliti discorsi delle ingiustizie del mondo, che ha rotto il cazzo)

tornando a noi, si, è difficile seguire tutte ste attività tra blog mail e myspace ma finche ci si riesce tra uno studio aperto e un altro tutto bene. probabilmente se lavorassi di piu avrei piu denaro da mettere nel mucchio ma non mi godrei cosi tanto

 
Alle 2 aprile 2009 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

L'mportante alla fine non sono i soldi, non è la salute, ma godere...e far godere.

 
Alle 2 aprile 2009 00:12 , Blogger felix lalù ha detto...

manu is right
alla fine ci va di lusso

 
Alle 2 aprile 2009 00:12 , Anonymous manu ha detto...

sì e ci capiamo molto meglio di tanta persone conosciute in un pub. dài, smettiamola di ritagliare questa dimensione epica della vita Vera contro la vita virtuale. è tutta vita, facciamo quel che possiamo, no? :-) io su internet ho trovato enormi empatie verso le anime più disparate, al di là del sesso dell'aspetto fisico del reddito...

 
Alle 2 aprile 2009 00:12 , Blogger felix lalù ha detto...

si, domande e risposte si accavallano alla grande, io se leggerei da fuori non capissi un cazz

 
Alle 2 aprile 2009 00:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Helzapoppin, straniamento brechitano ...

 
Alle 2 aprile 2009 00:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Minà parlerebbe di bello della diretta.

 
Alle 2 aprile 2009 00:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Quanto a Manu, ... è come il sogno, come la letteratura, come il cinema ...alla fine, anche la vita vera è virtuale. Cioè qualcosa che c'è e non c'è. Doppio sogno, di Kubrick...

 
Alle 2 aprile 2009 00:15 , Anonymous manu ha detto...

come in un locale con la musica alta con due negroni in giro sotto pelle, no? :-P

 
Alle 2 aprile 2009 00:16 , Blogger Alligatore ha detto...

...èl'aria di Bristol?

 
Alle 2 aprile 2009 00:17 , Blogger felix lalù ha detto...

bevi negroni a bristol o è una reminiscenza?

 
Alle 2 aprile 2009 00:17 , Anonymous manu ha detto...

no, dico che non è che in un locale ci capiremmo necessariamente di più... :-P

 
Alle 2 aprile 2009 00:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Anzi, forse di meno...

 
Alle 2 aprile 2009 00:19 , Anonymous manu ha detto...

tendo a berli ovunque, ma qui ancora no. :-)

 
Alle 2 aprile 2009 00:20 , Blogger Alligatore ha detto...

...e io che pensavo a degli uomini abbronzati in un locale di Bristol con i quali ti intrattenevi...

 
Alle 2 aprile 2009 00:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Che ore sono a Bristol?

 
Alle 2 aprile 2009 00:22 , Anonymous manu ha detto...

no, mi riferivo a: 1/3 di gin, 1/3 di martini rosso e 1/3 di campari. :-P

 
Alle 2 aprile 2009 00:22 , Blogger felix lalù ha detto...

anch'io all'inizio ho pensato agli abbronzati,

 
Alle 2 aprile 2009 00:24 , Anonymous manu ha detto...

un'ora in meno, le undici e mezza. a voi cosa piace bere, invece?

 
Alle 2 aprile 2009 00:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Vino, vino rosso. Oppure, dei superalcolici il rum. Liscio ovviamente.

 
Alle 2 aprile 2009 00:25 , Anonymous manu ha detto...

mon dieu, questi maschi di oggi! non avete mai bevuto un negroni? :-O

 
Alle 2 aprile 2009 00:26 , Blogger felix lalù ha detto...

io son per il rosso e la grappa, il negroni quando si è rimasti indietro

 
Alle 2 aprile 2009 00:27 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è poi il cocktail che ports ilmio nome (o, sono io a portarlo)L'Alligatore: 7 parti di calvados e tre di Drambuie, molto ghiaccio ...

 
Alle 2 aprile 2009 00:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Come insegna papà Carlotto.

 
Alle 2 aprile 2009 00:28 , Anonymous manu ha detto...

cioé se arrivi a casa di uno e trovi tutti già molto allegri, allora ti bevi un negroni per recuperare?

 
Alle 2 aprile 2009 00:29 , Anonymous manu ha detto...

no, l'alligatore, per dire, non l'ho mai assaggiato.

 
Alle 2 aprile 2009 00:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Dovresti. Lo consiglio.

 
Alle 2 aprile 2009 00:30 , Blogger felix lalù ha detto...

no, se arrivo a casa non ho da farmi il negroni, se arrivi a fine serata da qualche parte il negroni è l'ideale
è che sono un vecchio dell'alcol, old style

 
Alle 2 aprile 2009 00:31 , Blogger felix lalù ha detto...

io manco so cos'è calvados e l'altro che finisce in duie, pensate

 
Alle 2 aprile 2009 00:32 , Anonymous manu ha detto...

allora la prima volta che ci incontriamo, io berrò un alligatore e tu un negroni, promesso. felix, invece, dipende da che ora arriva. ovviamente brindiamo al divano, eh.

 
Alle 2 aprile 2009 00:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Un giorno ci roitroviamo tutti e ognuno porta il suo preferito. Poi vediamo quanti punti ci tolgono.

 
Alle 2 aprile 2009 00:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Promesso.

 
Alle 2 aprile 2009 00:34 , Anonymous manu ha detto...

ma anche l'alcol è vita. in che senso sei un vecchio dell'alcol? (neanche io so cos'è quello che finisce in duie.)

 
Alle 2 aprile 2009 00:35 , Blogger felix lalù ha detto...

io, direttamente dal divano, con un gesto prensile del braccio, posso estrarre dal mobile una bottiglia di grappa fatta in casa con erbe di montagna raccolte in montagna, o metter su l'acqua per una tisanella

 
Alle 2 aprile 2009 00:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Vecchio, nel senso che è per la grappetta. La sgnapa, come dicono da queste parti.

 
Alle 2 aprile 2009 00:36 , Blogger felix lalù ha detto...

un vecchio dell'alcol perche per me la migliore è la balla di rosso.
non che disdegni il resto, anzi ne vado ghiotto

 
Alle 2 aprile 2009 00:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, la balla di rosso è bella.

 
Alle 2 aprile 2009 00:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Quella di rum è perdutamente bella.

 
Alle 2 aprile 2009 00:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Quella d'Alligatorevi lascio immaginare.

 
Alle 2 aprile 2009 00:38 , Anonymous manu ha detto...

eh, ma non ti fare troppo il natural style... tu estirpi le erbette dalle montagne! :-) (il negroni è un cocktail superclassico.)

 
Alle 2 aprile 2009 00:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Il negroni è una riscoperta...

 
Alle 2 aprile 2009 00:39 , Anonymous manu ha detto...

anch'io amo il vino rosso e forse sì è il migliore.

 
Alle 2 aprile 2009 00:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Bukowski sarebbe fiero di noi.

 
Alle 2 aprile 2009 00:40 , Blogger felix lalù ha detto...

io intendevo quelle robe che non si possono comprare
fanno ubriacare uguale ma hanno i loro fascino

 
Alle 2 aprile 2009 00:41 , Anonymous manu ha detto...

sì, da qualche anno è tornato a scorrere a fiumi. da sei sette anni...

 
Alle 2 aprile 2009 00:41 , Blogger felix lalù ha detto...

bukowski e pure miki rourke

 
Alle 2 aprile 2009 00:42 , Blogger felix lalù ha detto...

siii, fiumi di negroni (sulla melodia di fiumi di parole)

 
Alle 2 aprile 2009 00:43 , Anonymous manu ha detto...

ne hanno moltissimo, felix. io scherzavo. charles adorava il negroni o me lo immagino così?

 
Alle 2 aprile 2009 00:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Stupenda questa.

 
Alle 2 aprile 2009 00:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Non mi ricordo che Charles bevesse negroni.

 
Alle 2 aprile 2009 00:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Beveva birra e del pessimo vino quando era poverello...

 
Alle 2 aprile 2009 00:44 , Blogger felix lalù ha detto...

che scherzi?
hank amava il vizio tutto

 
Alle 2 aprile 2009 00:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Poi vino di qualità ...rosso ovviamente.

 
Alle 2 aprile 2009 00:45 , Anonymous manu ha detto...

mi sono ricordata adesso che, per la serie la carnazza eesiste solo fuori, voi stavate facendo un'intervista... che faccio, sparisco? :-O e pensare che sono quasi sobria, solo un paio di bicchieri di bianco cileno a cena.

 
Alle 2 aprile 2009 00:45 , Blogger Alligatore ha detto...

No, non saprire...ci sono le ultime due domande.

 
Alle 2 aprile 2009 00:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Qui è quasi l'una. A Bristol sarà presto mezzanotte. Chiudo con le due ultime ufficiali, poi parliamo d'altro, se ci sono ancora bit.
Prima ho parlato di musica demenziale. E allora: Skiantos o Elio e le Storie Tese?

 
Alle 2 aprile 2009 00:46 , Anonymous manu ha detto...

sì sì, scusami. ascolto in silenzio ed eventualmente intervengo. in modo appropriato. :-)

 
Alle 2 aprile 2009 00:47 , Blogger felix lalù ha detto...

per me intrusione e disturbo sono musiche pei mi orecchi, rimane
we love chile

 
Alle 2 aprile 2009 00:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche per le mie

 
1 – 200 di 312 Nuovi› Più recenti»

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page